valentina colella, 10x10xMaw10x10xMaw: che cos’è l’iniziativa ideata da Valentina Colella

10x10xMaw. Così si chiama l’originale iniziativa ideata dall’artista Valentina Colella e curata da “Spazio Maw” (Man art work), laboratorio di arte di Sulmona. Si è trattata di una chiamata a donare un’opera o più da 10×10 cm. Lo scopo? Realizzare una mostra fatta di tutti i tasselli così ottenuti dove le mini-opere sono esposte in forma anonima e disponibili alla vendita in cambio di un’offerta minima di 10 euro l’una. Il ricavato andrà poi a finanziare una mostra personale di una settimana allo spazio Maw di uno degli artisti partecipanti scelti tra tutti quelli che hanno risposto alla chiamata da un’equipe di curatori, critici d’arte ed esperti del settore (Emanuela Alfano, Marco Brandizzi, Fortunata Calabrò, Diana di Nuzzo, Laura Monaldi, Carlo Palli, Stefania Rinaldi, Antonio Sarnari, Amalia Temperini, Antonio Zimarino).
Tutto questo proprio per permettere all’arte di auto-finanziarsi e per dar modo a tutti di essere giudicati alla pari e senza preconcetti.
10x10xMaw è un’iniziativa che mira ad incentivare la creatività che ogni artista deve dimostrare in un piccolissimo spazio, un’occasione per emergere con discrezione e professionalità. Una forma innovativa per avvicinare le persone all’arte contemporanea.

Inutile dire che il riscontro è stato ampio. L’idea è stata abbracciata con entusiasmo da oltre 200 artisti (tra cui anche la sottoscritta) che hanno dato vita ad oltre 700 micro meraviglie. Le opere sono arrivate da tutta Italia ma anche da altri sette paesi, per congiungersi insieme a tappezzare le pareti del Maw. Tutti uniti per promuovere ed incentivare l’arte contemporanea in tutta la sua essenza. E sono già quasi 300 le opere vendute.

10x10xmaw, parlaredaltro, arte, mirelefay, mostra

Per aiutarvi a comprendere meglio questo evento ho rivolto a Valentina Colella alcune domande che vi riporto insieme alle sue risposte.

Chi è Valentina Colella?
Oggi mi sento artista, creativa con ampie vedute e perché no anche un po’ curatrice e gallerista. Ma nella realtà sono un’ artista a tempo pieno, rielaboro il mio pensiero, i miei desideri, i miei studi con: pittura, video, installazione, frame da internet… non voglio limitazioni né di pensiero, né di mezzo. Mi annoio facilmente.

Quali sono i motivi che ti hanno spinto in questa avventura?
L’idea è nata da diversi desideri: contribuire alla crescita dello Spazio MAW (un luogo dove l’arte è da vedere e da fare all’insegna di un’idea che è quella di promuovere una conoscenza concreta e coinvolgente, basata sulla pluralità dei linguaggi, delle occasioni formative e sulla ricerca), prendere in giro in maniera simpatica il mondo dell’arte (quello alto) e soprattutto avvicinare le persone all’arte, educando il pubblico al piccolo collezionismo: molte persone in Italia hanno paura di entrare nelle Gallerie e se entrano non chiedono il prezzo dell’arte. A volte il prezzi non sono così esosi e tutti potrebbero avere a casa opere autentiche invece di stampe comprate nei negozi a tiratura illimitata.
Personalmente grande è stata la curiosità per me di stare per una volta dall’altra parte del gioco dei contest; per anni ho partecipato a concorsi d’arte, ma mai avrei immaginato di ritrovarmi a crearne uno, a idearne il titolo e le prassi. Intrigante…

10x10xmaw, parlaredaltro, arte, mirelefay, mostraIl sistema-arte di cui parli si riferisce anche alle gallerie che chiedono cifre sempre più alte per esporre?
Il sistema dell’arte a cui tutti fanno riferimento è uno e raccoglie tanti sotto sistemi, quello citato nella domanda è un sistema da me neanche considerato, ma che esiste e vive grazie agli apporti calorosi di denaro che gli artisti pagano in cambio di esporre oppure in cambio di “spese di segreteria e organizzazione”. Nella maggior parte dei casi in cui è richiesto un contributo i critici si firmano con davanti la sigla Dott.… non siamo in ospedale. Come tutti i lavori l’artista già paga vivendo di stenti e rinunciando a tutto, chi vive per l’arte e solo per l’arte non ha la necessità di pagare i servizi di segreteria… per esporre, perché quando c’è una vera ricerca dietro un artista i premi arrivano, certo con gli anni, ci vuole determinazione e pazienza, senza sacrificio non si ottiene niente.
Intendo per “giocare con il sistema dell’arte” un’interazione giocosa tra prezzo, valore reale, non valore, bellezza, bruttezza, generi, concetto, pura tecnica, pubblico, artista, opera, anonimato, accessibilità all’arte.
Nella mostra 10X10XMAW c’è stato uno splendido art mix, dai fiori alla video arte, dalle pecore al pascolo alla minimal arte, dal collage di jeans all’opera di rimando DADA, insomma credo che ognuno abbia trovato l’opera dentro la quale immergersi.

Il  pubblico come ti è sembrato?
Il pubblico ha risposto bene. Mi è sembrato incuriosito, molto attento, anche le persone che non hanno mai acquistato arte e non sono mai entrate in galleria questa volta hanno rotto ogni limitazione avvicinandosi all’arte e portando a casa una o più opere ad un prezzo irrisorio di 10 euro. A proposito: anche sul prezzo ci sarebbe molto da dire… non c’è galleria dove si può trovare arte a 10 euro. Il grazie più grande va agli artisti che hanno deciso di donare un’opera pur sapendo del gioco sul prezzo.

10x10xmaw, parlaredaltro, arte, mirelefay, mostraSono stati già scelti i 10 finalisti? E il vincitore?
I finalisti sono stati già selezionati da una curatrice esterna, Alessandra Morelli, che ha lavorato nella selezione in maniera accurata e scrupolosa per ben due giorni.
Assieme ai curatori dello Spazio MAW stiamo decidendo e impostando la presentazione del lavoro della giurata Morelli e del lavoro dei giurati che entreranno in gioco tra qualche giorno per la selezione tra i 10 finalisti dell’artista 10x10xMaw che esprorrà presso lo Spazio MAW nel 2016.
La tentazione è quella di annunciarlo durante la giornata prevista per il finissage il 6 gennaio.

Lo rifaresti?
Se i miei amici, se gli artisti me lo chiederanno, se saranno in molti, si. Adesso sono molto stanca, ma non posso nascondere la felicità che mi ha regalato il MAW e la mia idea 10X10. Sto già lavorando assieme al MAW per gli step successivi di 10X10XMAW… come si dice? STAY TUNED!

Ecco delle opere esposte, oltre a quelle che avete già visto:

 

 

Volete ammirare ed acquistare le opere di cui vi ho parlato oggi? La mostra continua ancora fino al 6 gennaio 2016.

10X10XMAW L’ARTE CHE GIOCA CON IL SISTEMA DELL’ARTE
Orario mostra: 10.30-12.30/17.00-20.00 (esclusi festivi)
Ingresso Libero
Presso: Spazio MAW (curato da Italia Gualtieri e Kurtz), Via Morrone 71, Sulmona

Sito dedicato all’evento:
10x10xmaw.weebly.com

Sito dello Spazio MAW
http://www.mawlab.org/

Sito di Valentina Colella
http://www.valentinacolella.com/

10x10xmaw, parlaredaltro, arte, mirelefay, mostraGli artisti partecipanti: PIERLUIGI ABBONDANZA, EGIZIA AGATONE, MATTEO ALBERTIN, NICOLA ALIFRACO, DALIA ANIME, ALESSANDRO ANTONUCCI, MARINO APPIGNANI, ANDREINA ARGIOLAS, CARLO BACHETTI, CINZIA BALDASSARRI, ELISA BALDISSERA, FEDERICA BARRESI, PETER BARONE, GIUSEPPE BARRASSO, ALBERTO BARAZZUTTI, ERIKAMARIA BARTOLETTI, SANDRA BASSOLI, ANA BATTAGLIA ABREU, SONIA BATTAGLINI, MARIO BATTISTA, INES BEGO, GIOVANNI BELLANTUONO, MARCELLA BELLETTI, ANDREA MARIO BERTOCCHI, LUIGI BIAGI, VALENTINA BIASETTI, MARTINA BIASETTI, ELISA BOLLAZZI, JONATHAN BONETTI, LIDIA BORELLA, ANTONELLA BOSCARINO, CECILIA BOSSI, GIROLAMO BOTTA, MASSIMO BRAZZINI, MARIA BUEMI, MIRELLA BUOSI, CLAUDIO CAMMILLI, JENNIFER CAMPOMIZZI, MASSIMILIANO CANDELORO, PANFILO CANSANELLI, MASSIMO CAPALDI, ENRICO CAPPUCCILLI, LAMBERTO CARAVITA, DEBORA CAVAZZONI, FLORA CEFALO, PATRIZIA CERELLA, CRISTINA CHIAPPINELLI, SERGIO CHUPRION, LIBERATO CIALLELLA, SAMANTHA CIAMPA, GAUDENZIO CIOTTI, VICTORIA COJOCARU, GIANNI COLANGELO, CLAUDIA COLANGELO, LINDA COLAROSSI, JEAN-PIERRE COLELLA, VALENTINA COLELLA, EVADNE COMBATTELLI, CRISTINA COMI, CARMELA CORSITTO, COSTANZI FERRANTE, MARIA ROSARIA COZZA, CRI ECO, ANNA CUCCURULLO, CONCETTA CURIELLO, MATEO CUSTODE, GIANMARCO D’ADDARIO, LUCIO MARIA D’ALESSANDRO, FRANCESCO D’ALESSANDRO, ANGELO D’ALOISIO, CHIARA D’AMATO, SIMONE D’AMICO, ELDA BRUNA DALLAN, MARCO DE ANGELIS, ANNA DE CUNTO, SABRINA DE LEONI, GREGORINA DE LUCA, DAVIDE DAADO DE PANFILIS, ELENA DE PANFILIS, MARIO DE SANTIS, LUCA DEL MONACO, PAOLO DEL SIGNORE, MASSIMO DESIATO, ELISA DE BARTOLOMEIS, FRANCESCO DI BERNARDO, RIETTI TOPPETA, CRISTIAN DI CAMILLO, FLAVIA DI CICCO, ILEANA DI DAMASO SIMONE DI IORIO MARTA DI LEONARDO ELENA DI MARCANTONIO KEVIN DI MARTINO RICCARDO DI MEO GESSICA DI NINO LEO DI ODOARDO ALESSIA DI PARDO GILDA DI PIETRO STEFANO DI SANZA MARIAPIA DI TOMMASO SALVATORE DI FRANCO TAMARA DONATI GRAZIANO DOVICHI ROXANA DRAGHICI MARIO FABIILLI STEFANIA FABRIZI MARIA FACCHINI DANIELA FACCHINI ARTURO FAIELLA ARIANNA FAIELLA MARGHERITA FARAGLIA DMITRIJ FERRETTI CONCEZIO FERRI ARIANNA FERRINI JESSICA FERRO FIGLIOLA GIAMMARCO JACOPO FONTE SABRINA FRANGELLA ALEX FRATTAROLI GIUSEPPINA GAFFOGLIO GIULIA GATTO GIULIA GAZZA LAPO GELENG ORIO GELENG CLAUDIA GENTILE ELIGIA GENTILUCCI FABRIZIO GESSINI MARCO GHIANDONI ALESSANDRO GIANNI LUCA GIARDINO ANDREA GIGANTE YOSELIN GIOVANI ROBERTO GIRIOLO FEDERICA GISANA FEDERICA GIULIANINI MASSIMO GRAMICCIONI CARMEN GRAZIANI ALESSIO GUANO ANNALISA GUERRI GIANCARLO GUZZARDI ANGIE HURTADO MARIO JOSE’ HURTADO CINZIA IAGROSSI ALEX IOSUB FLORIANA IUVARO MIHAI JITARU SERENA LABORANTE GLORIA VERONICA LAVAGNINI ILARIA LEGANZA DONATO LEOMBRUNO LUIGI LETO FRANCESCO LIGGIERI ALEXANDER LIMAREV CELESTE LIVERINI NADIA LOLLETTI AGATA LUPI MARIO MAIORANO ANNAMARIA MALAGUTI UMBERTO MALVESTUTO ALESSIO MANFREDI ROBERTO MANGHISI RAFFAELINA MANGIARELLI WLADIMIRO MARASCHIO MATTIA MARCONE FABIO MARIANI MARTINA MARINI MISTERIOSO GIUSEPPE MARINO CALOGERO MARRALI DEMIS MARTINELLI MARCO MASSARO EMIDIO MASTRANGIOLI ANDREA MATTIELLO VALERIA MATUOZZO FRANCESCA MAZZER GIANNI MAZZESI KURTZ MCPETER ARIANNA ME DARIO MIGNACCA SIMONE MILETTA UBALDO MOLESTI GIACOMO MONTANELLI FLORIN MORARESCU MARIA GIOVANNA MORELLI MARIA GRAZIA MORSELLA ROCCO MORTELLITI DIEGO NEON PATRIZIA NOBILI ERNESTO OLIVA ALICE PADOVANI LINDA PAGNANELLI RAMONA PALMISANI DAVIDE DAVIDE DAADO PALUDI LINDA PAOLI VANIA PAOLIERI CRISTINA PAPANIKAS GIOVANNI PARRILLO ANNA PASQUALI ENRICO PELI MAURO PELLEGRINO SILVIA PETITTA FRANCESCO PETRILLI LUCA PICCINI FRANCESCA PIERACCINI ROBERTO PIETROPAOLI ADRIANO PILONE ETTORE PINELLI MARIA GIOVANNA PIU DORA POLCE MARCO PORZIELLA NESTORE PRESUTTI CONCETTA PREVITERA MARIA ANTONELLA PRONIO ELIANA PROSPERI MASSIMO PURICELLI XIANG QINGGANG GIANLUCA RAGNI LAURA RAMBELLI ENRICO RASETSCHNIG STEFANO REALE ROSSELLA RICCI, PAOLO RICCIOTTI, ANGELA ROMANELLI, NICOLETTA ROMANELLI, DANIELE ROMANIELLI GIULIA RONCHETTI, MARINO ROSSETTI, STEFANO ROSSI, SILVIA VIOLANTE ROUGE WALTER ROVERE ANDREA RUCCIOLETTI, NICOLETTA RUMEN, MARIA GRAZIA RUSSO, VINCENZO RUSSO FILIPPO SACCA’ FRANCESCO SACRIPANTI ALFREDO SANTELLA DANIELA SANTINI MARIO SARBIA LUIGI SCOPELLITI FEDERICO SEVERINO RICCARDO SGATTONI FABIO SILENZI ANDREA SILVANO GIAN LUCA SIMONCINI CLAUDIA SINIGAGLIA EMILIO SORVILLO DANIELA SPAGGIARI SIMONE SPICA SARA SPIZZICHINO RIVKA SPIZZICHINO ANINA STOLZ SILVIA, STUCKY STEFANO TACCONE, GIACOMO TALON, ADRIANA TEMPESTI, GIOIA TENAGLIA, MICHELA TOBIOLO, ALESSANDRO TONTI, FABIANA TORTI, MARINA TOSONE, SYLVIE TOUZERY, MARCELLA VALLATI, FELICIA VANACORE, ALEXANDER VANHOORDE, MARCELLO VASILOTTA, MASSIMO VASILOTTA MARIA VASSALLI, ANGELO VENTIMIGLIA, SANDRA WILCYNSKA, MIGENA XHIHANI, HASSAN YAZDANI, EZIO ZAVARELLA, GIUSEPPE ZEMA